L’agricoltore è libero per antonomasia, quindi da fastidio. Non c’è categoria sociale che sia più libera dell’agricoltore vero; quindi per definizione è pericolosissimo.

Stefano Bellotti – Vignaiolo di Cascina degli Ulivi.

Eredi di una passione

“..e se anche sapessi che il mondo tramonta domani, pianterei ancora oggi il mio albero di mele”.

Questa frase rappresenta mio padre Paolo che, assieme al fratello Lino, ha fatto nascere e portato avanti per molti anni l’azienda.
Per entrambi il lavoro agricolo non era la professione principale, ma una grande passione da coltivare in ogni momento libero.

Daniele, il tuttofare

Dal 2012 al 2016, per via della scomparsa prematura di entrambi i fondatori, l’azienda ha visto un lungo periodo di transito, che si è concluso lasciandone l’intera gestione a me, Daniele.
Non è sempre facile ma vivo questo compito come un onere ed una fortuna, convinto che, in quest’epoca, coltivare la terra sia uno degli atti più radicali che si possano fare.

Gestione famigliare

Come Paolo e Lino, nei miei compiti non sono solo; nel corso dell’anno posso contare sul sostegno della famiglia.
…che sian l’orto, i meli, le vigne o dietro ai fornelli, mia madre Serenella la si trova sempre.